Se �� possibile, per quanto dipende da voi, vivete in pace con tutti.

Romani 12:18


"E quando ebbe aperto il secondo suggello, io udii la seconda creatura vivente che diceva: Vieni. E uscì fuori un altro cavallo, rosso; e a colui che lo cavalcava fu dato di toglier la pace dalla terra affinché gli uomini si uccidessero gli uni gli altri, e gli fu data una grande spada." (Apoc 6: 3-4).

Se diamo uno sguardo al mondo constatiamo che non c'è angolo della terra dove non ci sono conflitti, violenze, scontri etniche, guerre e rumori di guerre, ecc. non vediamo come questa profezia si è adempiuta? Mentre il prossimo sigillo si sta adempiendo sotto i nostri occhi.

Quale uomo semplice non desidera la pace? La pace è desiderata da tutti gli uomini e in un mondo cosi difficile tutti hanno bisogno della vera pace. E la vera pace non è l'assenza di guerra! La pace che l'uomo offre, essa è esteriore, è apparenza, è convenienza, è opportunistica, è ipocrita perché mentre si odia l'altro nello stesso tempo si fa finta di camminare insieme, è effimera.

La vera pace è interiore ed è duratura perché cambia il cuore l'uomo. La vera pace, per essere compiuta nel nostro mondo, deve iniziare da ogni singola persona e operare per liberare l'uomo dalla sua guerra interiore per eliminare ogni cattivo pensiero e azione.

Per l'uomo carnale, cioè che vuole vivere seguendo il proprio istinto naturale e il proprio egoismo, è difficile ottenere e avere vera pace perché egli è ribelle e, come tale, rigetta la giusta e unica via che è quella di Cristo Gesù.

Non ci scandalizziamo se anche tra coloro che si dicono credenti ci sono uomini senza pace perciò ci sono agitazioni, divisioni, incredulità, rivalità tutte cose che sono il frutto della ribellione e dell'egoismo nell'uomo perché non hanno come unico fondamento la Parola di Dio. Per aver rigettato l'unica fonte della Pace, hanno spento lo Spirito di Dio.

Senza lo Spirito di Dio, senza la conoscenza e senza i sani principi biblici, che hanno il doppio compito di ammaestrare e di purificare chiunque si avvicini a Dio, nessuno può avere vera pace duratura.

Dunque, per giungere alla vera pace ci vuole il vero miracolo della conversione della mente cioè eliminare la basi del pensiero umano che sono odio, guerra, vendetta, superbia, egoismo. Se l'uomo non è in pace con sé stesso, non può nemmeno essere in pace con il suo prossimo e, per estensione, nemmeno vi può essere pace mondiale.

La vera pace non è l'assenza di guerra. Ogni singola persona, ogni singola mente deve esse cambiata, non basta augurarsi la pace ma essa deve risiedere in tutti.

Chi può procurare la vera pace in noi è soltanto Dio perché Egli è amore e Signore della pace. La possiamo trovare in Colui che è il Principe della pace: Gesù Cristo. Egli è pronto a dare a tutti coloro che sinceramente la desiderano la Sua pace: "Vi lascio pace; vi do la mia pace. Io non vi do come il mondo dà." (Giov 14:27 ).

Gesù, che è la Verità, dà la vera pace a chi gliela chiede. "Beati quelli che si adoperano per la pace, perché saranno chiamati figli di Dio" (Mat 5:9).




INVIA AD UN AMICO
scrivi la tua E-mail:

scrivi la E-mail amica:

Logo e Dominio www.osanna.org copryright OSANNA 2003 - webmaster G. F.
I contenuti del sito sono di libera divulgazione ed utilizzo, se non coperti da diritti terzi
[Home] [Chi siamo] [Contattaci] [Servizio] [Eventi]