Come può un giovane rendere la sua via pura? Custodendola con la tua parola.

Salmo 119:9

Il piano originario di Dio verso l'uomo non è cambiato. Egli, prima ancora di aver creato ogni cosa ha visto e realizzato ogni cosa, perché Egli non ha limiti di tempo. Il Suo progetto è che l'uomo rivesta pienamente la Sua immagine e somiglianza, cioè diventi un essere spirituale con lo stesso carattere del Creatore e che abbia vita eterna in abbondanza; pertanto, ha stabilito prima delle creazione del mondo che ogni uomo conosca la Sua salvezza, chiamando ciascun uomo secondo la Sua volontà, a santificarsi e a credere in Lui come unico e vero Dio Padre e nel Suo amato Figlio e Dio della salvezza, il Signore Cristo Gesù.

"E questa è la vita eterna: che conoscano Te, il solo vero Dio, e Colui che Tu hai mandato, Gesù Cristo" (Giov 17:3).

Ma il Nemico ha sempre ostacolato questo piano di salvezza ed oggi ha fatto più che mai allontanare l'uomo dal vero Dio.

Da quando sono apparsi i mezzi di comunicazione di massa, l'umanità ha subito una rivoluzione culturale di non ritorno ed è schiava di questi stessi mezzi adorati come il nuovo dio. Con questi mezzi sono state e sono manipolate le menti delle popolazioni, ignari e increduli di ciò che sta succedendo, già fin dalla tenera età. La gente è così condizionata dall'uso di questi mezzi che considera ormai la loro stessa vita. È indubbio che i nostri pensieri in qualche modo, volente o nolente, perché sottoposti continuamente ai messaggi immorali e blasfemi e abominevoli, sono impuri e corrotti. Chi non ha mai visto scene di violenza o di sesso o blasfemi o satanici? Tutto ciò corrompe la mente di un adulto, figuriamoci la mente di un giovane.

Le chiese moderne, coinvolte anche loro e accogliendo favorevolmente questi messaggi contrari alla Parola di Dio, hanno falsificato il puro messaggio del vangelo forse con la scusa di poter avvicinare i giovani alle loro congregazioni.

La maggioranza dei giovani di oggi, non avendo avuto una sana educazione che li custodisse in qualche modo dall'immoralità, non riconoscono più ciò che è bene per l'uomo non voglio più sentire la sana dottrina ed essere ripresi. I ministri di culto dal canto loro, non avendo la potenza dello Spirito, essi prendono alla leggera la piaga del popolo invece di riprendere dalle iniquità, impurità e fornicazioni. Ogni cosa è diventata lecita, anche quella di credere in qualsiasi divinità. Così i giovani non tengono conto più della loro vita, fanno gare di immoralità, non rispettano più sé stessi. Non credono più nel vero Dio. Certamente ci sono ancora giovani che hanno avuto la benedizione di una sana educazione e che sono delle vere rarità.

Chi appartiene al Signore ha una grande responsabilità di fronte a Lui del modo di vivere in questi tempi perché deve essere il testimone o martire di Gesù, deve essere una luce per chi gli sta intorno e cogliere l'occasione di annunciare la Buona Notizia di Dio.

Ai giovani bisogna insegnare di avere rispetto anche per sé stessi e di non farsi del male, e di invogliarli a conoscere e apprezzare la Sua Parola rivolgendosi a Dio ed avere la giusta relazione con Lui.

Al giovane che si avvicina a Dio, Egli lo fa crescere nella conoscenza e lo purifica e lo libera di ogni scoria che invade la sua mente, per questo c'è bisogno di comprendere e seguire il solo vero Dio. Chi è chiamato deve lasciarsi guidare dallo Spirito di Dio nella giustizia e nella santità, poiché la grazia di Dio è salutare per tutti gli uomini e rende la mente sana e preserva ogni credente da ogni male.




INVIA AD UN AMICO
scrivi la tua E-mail:

scrivi la E-mail amica:

Logo e Dominio www.osanna.org © copryright OSANNA 2003 - webmaster G. F.
I contenuti del sito sono di libera divulgazione ed utilizzo, se non coperti da diritti terzi
[Home] [Chi siamo] [Contattaci] [Servizio] [Eventi]