Vi lascio pace; vi do la Mia pace. Io non vi do come il mondo dà.

Giovanni 14:27


... Dunque, senza dubbio la via dell'uomo non può portare la vera pace perchè "le loro opere sono opere d'iniquità, nelle loro mani vi sono atti di violenza. I loro piedi corrono al male, essi si affrettano a spargere sangue innocente; i loro pensieri sono pensieri iniqui, la desolazione e la rovina sono sulla loro strada. La via della pace non la conoscono, non c'è equità nel loro procedere; si fanno dei sentieri tortuosi, chiunque vi cammina non conosce la pace." (Isaia 59)

E non può regnare la pace in un mondo di ingiustizia! Infatti la Parola di Dio ci dice che "L'opera della giustizia sarà la pace e l'azione della giustizia, tranquillità e sicurezza per sempre" (Isaia 32:17).

Il mondo non può che offrire solo cose momentanee e materiali, essi sono effimere e appagano per un momento. L'uomo è sempre lo stesso, la sua natura non cambia così anche le sue opere: "Quello ch'è stato è quel che sarà; quel che s'è fatto è quel che si farà; non v'è nulla di nuovo sotto il sole" (Eccl 1:9).

Gesù, il Signore, è venuto sulla terra per aprirci la porta del Regno dei cieli "ove né tignola né ruggine consumano, e dove i ladri non sconficcano né rubano" (Mat 6:20).

Non esiste altra via per ottenere la vera pace in noi se non quella di ricevere la potenza di Dio, il Suo Spirito, e questo deve avvenire per tutti gli uomini; il dono dello Spirito di Dio è una esigenza spirituale che non si riceve mediante le opere e nemmeno seguendo una religione, ma per mezzo della fede in Dio.

Cristo è il Principe dalla Pace, è salito in cielo ed ha sparso il Suo Spirito di pace in noi, Egli è colui che si prende cura di noi, del nostro cuore di carne e non ci lascia mai soli; chi vuole la pace deve credere nelle parole dell'unico operatore di pace, Gesù il Cristo che ha promesso di essere sempre con noi, tutti i giorni in spirito.

Dopo la Sua risurrezione, Gesù il Cristo è salito in cielo lasciando i discepoli nelle tribolazioni di questo mondo facendo una promessa: "Io tornerò a voi".

Il nostro Dio amorevole si è preso tanta cura di noi che ha preposto ogni opera buona davanti al nostra vita, Egli ha pianificato ogni evento della nostra vita spirituale e non ha tralasciato nulla : "SIGNORE, tu ci darai la pace; poiché ogni opera nostra la compi tu per noi" (Is 26:12).

La pace nel mondo ci sarà allorquando dimorerà in ogni cuore; perciò Egli ha stabilito anche il giorno che porterà la pace definitivamente al mondo: alla Sua venuta quando stabilirà il Suo Regno eterno di pace e prosperità, di giustizia e di amore.

"Infatti Io so i pensieri che medito per voi", dice il SIGNORE: "pensieri di pace e non di male, per darvi un avvenire e una speranza" (Ger 29:11).

Un regno dove tutte le generazioni si incontreranno, con un solo Dio, un solo credo, dove la pace non sarà turbata da nessun pensiero malvagio, dove tutti avranno abbondanza di vita.

"Egli parlerà di pace alle nazioni, il Suo dominio si estenderà da un mare all'altro, e dal fiume sino alle estremità della terra" (Zac 9:10).

Chiunque ascolta la Sua voce si accosti al Principe della Pace affinché possa trovare ed ottenere in dono gratuitamente la vera pace duratura e non effimera.

La pace del Signore Gesù dimori nei vostri cuori. Amen.




INVIA AD UN AMICO
scrivi la tua E-mail:

scrivi la E-mail amica:

Logo e Dominio www.osanna.org copryright OSANNA 2003 - webmaster G. F.
I contenuti del sito sono di libera divulgazione ed utilizzo, se non coperti da diritti terzi
[Home] [Chi siamo] [Contattaci] [Servizio] [Eventi]