Confessate la vostra colpa al Signore e fate la Sua volont��.

Esdra 10:11


È volontà del Signore salvare l'umanità intera perciò la Parola di Dio rivolge questo invito a tutta l'umanità: "volgetevi a Me e sarete salvati, voi tutte le estremità della terra!"(Is 45:22).

In che cosa siamo colpevoli? Nella disubbidienza ai comandamenti di Dio e alla Sua volontà; decidiamo cosa è bene o male secondo i nostri desideri come fece Adamo che si rese colpevole e si nascose per paura.

Nella sua storia, l'uomo ha accumulato errori sopra errori allontanandosi sempre più dal vero Dio; perciò ha adorato e adora ancora altri dèi creati da lui stesso, offre sé stesso in sacrificio a cose sorde e mute che non possono risolvere i suoi problemi. L'uomo ha raddoppiato le sue colpe.

L'idolo più grande che è nel cuore dell'uomo è lo scientismo. Per questo l'umanità sta pian piano dimenticando qualsiasi dio, anzi questo è l'unico dio nel cuore di molti occidentali. Gli adepti dello scientismo sono i profeti che ingannano il mondo ogni giorno con le loro opere "magiche" delle nuove scoperte tecnologiche le quali affascinano chi non ha fondamento nella Verità.

Certamente l'uomo ha fatto grandi progressi nel conoscere il suo corpo e il mondo in cui vive, ma ne ha fatti il doppio per allontanarsi dal suo Creatore, anzi lo ha rinnegato ed si è orgogliosamente innalzato come un dio. Perciò, secondo le Scritture, l'uomo sarà messo alla prova da Dio stesso cioè probabilmente sarà abbandonato a sé stesso perché impari che, senza l'Eterno che regge con la Sua benignità tutto il creato, egli produrrà solo il male e l'autodistruzione.

"Egli determina di nuovo un giorno "Oggi" dicendo nei Salmi, dopo lungo tempo, come s'è detto dianzi: OGGI, SE UDITE LA SUA VOCE, NON INDURITE I VOSTRI CUORI!" (Ebrei 4:7).

Chi dice di adoperarsi per fare la volontà del Signore, ma non si attiene alla Sua Parola e non ha "agape", non gli giova a nulla perché non glorifica il nome di Dio, l'unico antidoto per ogni colpa. Chi dice di conoscere il Signore deve andare spiritualmente controcorrente, deve invertire la marcia, deve concentrarsi sulla Parola vivente di Dio e non sul sogno di una vita effimera fatta di lusso e perversioni seguendo l'andazzo di questo mondo. Lasciamoci alle spalle il passato e ritorniamo al nostro Dio Creatore perché Egli è buono e misericordioso. Chi perdona è il Figlio di Dio, Gesù Cristo, investighiamo la Scrittura e cercchiamo la Sua testimonianza.

Per l'uomo naturale è impossibile ammettere e confessare le proprie colpe, a meno che lo Spirito di Dio non interviene con potenza e lo convince di peccato. Gesù convinse così Natanaele: "Prima che Filippo ti chiamasse, quando eri sotto il fico, Io ti ho visto" (Giov 1:48).

Il Signore vede ognuno di noi continuamente e pertanto, chiunque crede in Lui, comprende quale è la Sua volontà: conoscere Dio Padre e Colui che ha mandato cioè Gesù Cristo.

I governi umani hanno stabilito ognuno le proprie leggi e chi non osserva quelle regole è un trasgressore ed è destinato a pagare una pena. Allo stesso modo il Regno di Dio ha le Sue leggi eterne, stabilite prima della fondazione del mondo, che rispecchiano il Suo carattere di amore per cui il trasgressore si rende colpevole.

A maggior ragione chi è chiamato da Dio deve per prima cosa conoscere la Sua legge e i Suoi comandamenti attraverso la Parola di Dio scritta; poi, dopo essersi esaminato, può confessare le proprie colpe a Dio che perdona.

Ci rendiamo conto di essere colpevoli dinanzi a Dio nostro creatore? Se sì allora dobbiamo uscire dal nostro nascondiglio e venire alla Luce che è Gesù il Cristo.

Tutti noi dobbiamo avere lo stesso sentimento che fu in Davide quando disse: "Insegnami a fare la tua volontà, perché tu sei il mio DIO; il Tuo buon Spirito mi guidi in terra piana" (Salm 143:10).

Essendo ammaestrati da Dio stesso e riconoscendo che "la legge è santa, e il comandamento è santo, giusto e buono" (Rom 7:12) possiamo distinguere le cose di valore ed eterne e fare la volontà di Dio. Amen.




INVIA AD UN AMICO
scrivi la tua E-mail:

scrivi la E-mail amica:

Logo e Dominio www.osanna.org copryright OSANNA 2003 - webmaster G. F.
I contenuti del sito sono di libera divulgazione ed utilizzo, se non coperti da diritti terzi
[Home] [Chi siamo] [Contattaci] [Servizio] [Eventi]