Tutte le promesse di Dio sono giunte a compimento per voi.

Giosu�� 23:14


L'intera storia della salvezza del popolo di Israele è un modello di salvezza che l'Eterno opera per tutta la Chiesa. Ciò che ha fatto per Israele carnale parallelamente lo fa per l'Israele spirituale. Giosuè era figura di Gesù di cui il nome stesso è uguale in ebraico per entrambi: come il primo traghettò il popolo dal deserto del Sinai alla terra promessa così il secondo traghetta il popolo di Dio dal deserto spirituale al Regno di Dio.

L'Eterno adempì tutte le promesse materiali che fece ad Abramo circa il dono in eterno della Terra promessa, ma ancora non ha adempito completamente le promesse spirituali cioè la salvezza dell'umanità; l'avvento prossimo del Regno di Dio rappresenta il completamento del piano di salvezza di Dio e rappresenta la promessa di Gesù, il suo reale ritorno in gloria e potenza su questa terra per governare l'universo.

Parallelamente come fece con il popolo ebreo, così Dio farà con chi gli appartiene: Egli distruggerà i nemici, tutti coloro che praticano la menzogna ed amano il peccato, e condurrà nel suo Regno eterno coloro che hanno creduto al suo Vangelo e si sono santificati in Cristo:

"Non v'illudete; né fornicatori, né idolatri, né adùlteri, né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriachi, né oltraggiatori, né rapinatori erediteranno il regno di Dio" (1 Cor 6:9-10).

"Beati quelli che lavano le loro vesti per aver diritto all'albero della vita e per entrare per le porte della città! Fuori i cani, gli stregoni, i fornicatori, gli omicidi, gli idolatri e chiunque ama e pratica la menzogna. Io, Gesù, ho mandato il mio angelo per attestarvi queste cose in seno alle Chiese". (Apoc 22:13-15).

Per chi ama vivere nella vera pace e nella vera giustizia e soffre per tutte le perversità del mondo, queste promesse sono la sua consolazione e il suo scopo nella vita. É il Regno dove scorre latte e miele, simbolicamente rappresentano il nutrimento spirituale che è la pura, dolce e vitale Parola di Dio di cui oggi abbiamo un piccolo assaggio.

Quindi, il nostro cammino verso la salvezza lo possiamo paragonare all'attraversamento del deserto, un deserto spirituale in cui viviamo adesso per cui valgono ancora tutte le raccomandazioni fatte da Giosuè prima e di Gesù dopo.

"Applicatevi dunque risolutamente ad osservare e a mettere in pratica tutto ciò ch'è scritto nel libro della legge di Mosè, senza sviarvene né a destra né a sinistra, senza mischiarvi con queste nazioni che rimangono fra voi; non mentovate neppure il nome de' loro dèi, non ne fate uso nei giuramenti; non li servite, e non vi prostrate davanti a loro; ma tenetevi stretti all'Eterno, ch'è il vostro Dio, come avete fatto fino ad oggi". (Giosuè 23:6-8).

La Parola di Dio ci invita ancora oggi ad "uscire da questa Babilonia" affinché non diventiamo partecipi delle sue trasgressioni e perversioni ma "conservandoci puri dal mondo". La promessa che Gesù ci ha fatto è la vita eterna che darà in quel giorno quando ritornerà a coloro che hanno vinto (Apoc 11:18).

Molti credenti oggi professano apertamente che son già salvati cioè che hanno già vinto e hanno ereditato la vita eterna, ma la scrittura li smentisce. Gesù stesso disse che chi non rimane attaccato alla vera vite fino alla fine e si ritira indietro perde la vita. Dio non gradisce coloro che, avendo conosciuto la Verità e che hanno gustato il suo dono, poi abbandonano la vera fede per credere alle favole o si tirano indietro.

"Io sono la vera vite, e il Padre mio è il vignaiuolo. Ogni tralcio che in Me non dà frutto, Egli lo toglie via; e ogni tralcio che dà frutto, lo rimonda affinché ne dia di più. Voi siete già mondi a motivo della parola che v'ho annunziata. Dimorate in Me, e Io dimorerò in voi. Come il tralcio non può da sé dar frutto se non rimane nella vite, così neppur voi, se non dimorate in Me. Io son la vite, voi siete i tralci. Colui che dimora in Me e nel quale Io dimoro, porta molto frutto; perché senza di Me non potete far nulla. Se uno non dimora in Me, è gettato via come il tralcio, e si secca; cotesti tralci si raccolgono, si gettano nel fuoco e si bruciano. Se dimorate in Me e le mie parole dimorano in voi, domandate quel che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto, e così sarete miei discepoli". (Giov 15:1-8)

Nessuno ancora in vita può dire di aver ottenuto la vita eterna, ma se ci manteniamo nella costanza di tenersi attaccati alla Parola della vita fino alla morte allora il premio - che è nelle sue mani - sarà assicurato come disse Gesù: "In verità, in verità vi dico che se uno osserva la mia parola, non vedrà mai la morte". (Giov 8:51).

Paolo chiarì questo concetto paragonando la vita del credente alle fatiche di un atleta che si allena per la gara al fine di arrivare alla meta e di essere vincitore così da ottenere il premio della vita eterna e di entrare nel Regno di Dio. Egli era cosciente di non aver ancora ottenuto la vita eterna, il premio finale.

"Non ch'io abbia già ottenuto il premio o che sia già arrivato alla perfezione; ma proseguo il corso se mai io possa afferrare il premio; poiché anch'io sono stato afferrato da Cristo Gesù. Fratelli, io non reputo d'avere ancora ottenuto il premio; ma una cosa fo: dimenticando le cose che stanno dietro e protendendomi verso quelle che stanno dinanzi, proseguo il corso verso la mèta per ottenere il premio della superna vocazione di Dio in Cristo Gesù". (Filip 3:12-14)

La Chiesa di Dio è in cammino verso la Patria celeste con la mente rivolta a Gesù fino alla meta che è il compimento del Regno di Dio. Preghiamo il Signore che il suo Regno venga presto e che ognuno di noi possa finalmente entrare e sentirsi dire: "Venite, voi, i benedetti del Padre mio; ereditate il regno che v'è stato preparato sin dalla fondazione del mondo". (Matt 25:34). Amen.




INVIA AD UN AMICO
scrivi la tua E-mail:

scrivi la E-mail amica:

Logo e Dominio www.osanna.org copryright OSANNA 2003 - webmaster G. F.
I contenuti del sito sono di libera divulgazione ed utilizzo, se non coperti da diritti terzi
[Home] [Chi siamo] [Contattaci] [Servizio] [Eventi]