C'è un solo mediatore fra Dio e gli uomini, Cristo Gesù uomo.

1Timoteo 2:5


Da quando l'uomo è stato cacciato dal giardino di Dio, il suo cuore è rimasto sempre lo stesso; anzi di male in peggio. Nonostante le esperienze negative fatte nel passato, l'uomo sembra non ricordare i suoi fallimenti e continua, imperterrito, a realizzare il suo disegno malvagio ossia quello di dominare il mondo come un dio senza farsi scrupoli del metodo e dei mezzi per raggiungere il suo obiettivo. L'inganno delle ricchezze e del potere sono la causa delle atrocità, delle guerre, della miseria, della fame ecc. Eppure, al contrario di quello che si può pensare che più i tempi sono difficili e più si sente il bisogno di avvicinarsi al Dio il Creatore Onnipotente, si nota invece il rifiuto e l'allontanamento dalla fede che non c'è mai stata prima nella storia.

Come dice la Scrittura in Apocalisse 9:20 nonostante le dure prove "E il resto degli uomini che non furono uccisi da queste piaghe, non si ravvidero delle opere delle loro mani sì da non adorar più i demoni e gl'idoli d'oro e d'argento e di rame e di pietra e di legno, i quali non possono né vedere, né udire, né camminare". Il cuore dell'uomo diventa sempre più duro tanto che non riesce a comprendere l'inganno e la menzogna in cui è caduto.

Abili seduttori e maestri, storici, studiosi del passato, filosofi e gnostici e costruttori di teorie fantasiose ritengono apertamente che la Bibbia non è più fonte di genuina verità perché trascritta da gente senza istruzione generando altra confusione generale a quella già esistente. Queste persone sono già senza fede e senza speranza, non amano la vita che è un dono e, alcuni, credono addirittura di non aver bisogno dell'unico mediatore, Gesù Cristo, per conoscere DIO l'Onnipotente.

La Bibbia è veramente la Parola vivente di Dio ed essendo vivente non è tramontata e non è mai cambiata. È stata e lo sarà sempre efficace in ogni momento della storia umana per ogni uomo che si affida ad Essa; come comunicava duemila anni fa, lo fa allo stesso modo adesso con la stessa Potenza nel cuore del credente. Non è cambiato nulla, non vi sono nuove rivelazioni su chi è il vero mediatore, si crede oggi allo stesso modo di duemila anni fa, nulla di nuovo perché Dio non cambia. La Parola di Dio è stabile, eterna, immutabile.

L'uomo naturale è nemico di Dio, questo è il principale punto che i mistificatori della verità cercano di nascondere facendo credere che si può cercare, trovare e andare davanti a Dio, il Padre immortale, attraverso il proprio capo mediatore o addirittura direttamente senza alcun mediatore attraverso la loro sapienza umana e negano la guida dello Spirito di Dio, insegnano che il solo studiare le scritture con la loro intelligenza è conoscere il Padre. C'è chi propone sé stesso come mediatore e salvatore, affermando di aver ricevuto incarico diretto perché senza macchia né difetto, pastore di gente che non conosce né la destra né la sinistra. Gente che inganna sé stessa e a sua volta inganna il prossimo e chi lo segue ne paga le conseguenze. "Voi investigate le Scritture, perché pensate aver per mezzo d'esse vita eterna, ed esse son quelle che rendono testimonianza di Me" (Giov 5:39).

Le Scritture parlano di Cristo, anzi le Scritture sono la Parola di Dio e chi non vede in esse il Cristo non lo conosce ancora. Gesù il Cristo è il solo e l'unico mediatore tra l'uomo e Dio Padre.

Coloro che considerano Gesù un semplice uomo unto dal SIGNORE, sono quelli che non lo riconoscono come unico e solo mediatore, ma lo saltano credendo di avere il Padre nella conoscenza delle scritture; non sentono il bisogno della guida di Gesù perché non sono Sue pecore. Eppure sono capaci di affidarsi e rivolgersi agli uomini per imparare ma non vanno al vero Pastore perché non credono in Lui. Non hanno il Figlio perciò non hanno nemmeno il Padre! Prendere con leggerezza il dono di Dio - il nostro futuro di una vita eterna - ed affidarlo al primo profeta di turno comporta un sicuro fallimento e rischio; rifiutare il vero intermediario è segno della mancanza della verità descritta nella Parola di Dio.

La Bibbia è senza ombra di dubbio la fonte della Verità dove afferma, badate bene, che esiste un solo mediatore fra il Padre immortale e gli uomini, un solo intercessore, un solo conoscitore e rivelatore del vero Padre e Dio, un solo Sommo Sacerdote, un solo Giudice, uno solo che può giustificare, uno solo che è la via per arrivare al Padre, tutore della verità e la vera vita. Degno di onore, che non manca mai davanti al Suo impegno di salvare perfettamente quelli che per mezzo di Lui si avvicinano a Dio.

Questo è l'unico nome: Cristo Gesù, il pane della vita, l'acqua viva, la Parola di Dio che si è fatta carne per parlare direttamente all'uomo con parole alla portata della mente umana affinché tutti noi non possiamo trovare scuse o accuse affermando che Dio sia incomprensibile lontano e invisibile.

I suoi santi apostoli hanno visto, hanno toccato, hanno parlato con Lui e ammirato la Sua potenza e queste persone hanno trasmesso e scritto fedelmente ogni cosa. Egli non è lontano, non è né sordo né muto e non ha bisogno della sapienza umana di abili studiosi, inventori di nuove verità, truffatori e correttori della Sua Parola che hanno il solo scopo di sminuire fino ad oscurare il nome di Gesù Cristo e la Sua potenza.

Chi ha bisogno, e tutti abbiamo bisogno, si rivolga con fede all'unico vero mediatore Cristo Gesù che è presso il Padre immortale. Tutto è nelle Sue mani, EGLI È IL SIGNORE!




INVIA AD UN AMICO
scrivi la tua E-mail:

scrivi la E-mail amica:

Logo e Dominio www.osanna.org copryright OSANNA 2003 - webmaster G. F.
I contenuti del sito sono di libera divulgazione ed utilizzo, se non coperti da diritti terzi
[Home] [Chi siamo] [Contattaci] [Servizio] [Eventi]